In viaggio verso Vasto direzione Siren Festival

“Una cornice unica, una città storica affacciata sul mare che grazie alla sua invidiabile posizione negli anni si è affermata come uno dei luoghi più affascinanti del centro Italia. Sarà Vasto con le sue spiagge, i caratteristici vicoli del centro e le piazze che si affacciano come terrazze sul mare. Non una serie di concerti, ma un vero festival: 4 giorni di divertimento e relax, dj set, proiezioni di film, concerti e ottimo cibo”.

the-national-prima-edizione-i
i The National al Vasto Siren Festival (2014)

Con questo ‘biglietto da visita’ vi presentiamo il Vasto Siren Festival, pronto per la sua terza edizione. Una rassegna che, come ha scritto Rumore (rumoremag.com) pone “sullo stesso livello artisti e pubblico attraverso un fortissimo legame umano, confezionando un vero e proprio festival a dimensione d’uomo, bilanciato in maniera certosina”. Anche quest’anno la location è sempre la stessa: Vasto (Ch), in Abruzzo. Una piccola città di mare scelta, da tre anni a questa parte, come meta dagli amanti e appassionati del genere. Nelle prime due edizioni il Vasto Siren Festival ha registrato un’ottima partecipazione, con un programma ricco di concerti ed eventi a tema. Partito nel 2014 su un’idea, meglio dire scommessa, di Louis Avrami affiancato dall’organizzatore Pietro Fuccio di Dna Concerti, il Vasto Siren Festival ha presentato da subito un cartellone eventi molto ricco: The National, Dry the River, The Soft Moon, The Drones, Anna Von Hausswolff, Mogwai, John Grant, Fuck Buttons, Tycho, Alexis Taylor– giusto per citarne alcuni. Nel 2015, lo scorso anno, è riuscito a ripetersi -anzi a superarsi- portando a Vasto James Blake, i Verdena, Jon Hopkins, Sun Kil Moon, The Pastels, Clark e tanti altri.

Oltre al cartellone in sé, il successo da attribuire a questo festival nelle sue prime due edizioni è il fatto di essere riuscito a realizzare una rassegna su misura nei confronti del suo pubblico e di portarla nel sud dell’Abruzzo. Una scommessa vinta che adesso vuole assolutamente essere confermata. Per l’edizione 2016 il programma è di tutto rispetto:  si partirà giovedì 21 luglio con Lee Ranaldo e Adam Green presenta Aladdin. Il giorno seguente (22 luglio) il festival entrerà nel vivo con gli Editors, Calcutta, Nosaj Thing, Adam Green, A. R. Kane, Marco Passarini, Tess Parks, Cosmo, The Parrots, Yakamoto Kotzuga, Pop x. Sabato 23 luglio a salire sui diversi palchi allestiti nel centro storico vastese saranno i The Notwist, I Cani, The Thurston Moore Group, Powell, Gold Panda, Ryx, Joan Thiele, Francesco Motta, His Clancyness, Holystrays, Rodin. Infine domenica 24 luglio a chiudere la rassegna, nella magnifica cattedrale di San Giuseppe, ci penserà Josh T. Pearson.

ogni giorno del festival, tante storie diverse
ogni giorno del festival, tante storie diverse

Lettere dalla Realtà in quei giorni sarà a Vasto per raccontarvi, più che il festival in se, le storie delle persone che vi parteciperanno. Il tutto attraverso delle ‘Lettere dal Siren Festival’ (#LetteredalSirenFestival) che ogni giorno vi daranno un po’ l’idea dell’atmosfera vissuta in quello che, secondo molti, è uno degli appuntamenti del genere più interessanti della penisola. Non potevamo mancare!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *