L’IMBUTO- Il Brasile dopo la caduta di Dilma Rousseff

E’ il tema della settimana: il Brasile. Il protagonista della storia, Augusto [LEGGI] ci ha raccontato del suo Paese trovandosi a Barcellona a studiare. Oggi il nostro Imbuto ha trovato un articolo molto interessante sulla situazione del Paese sud americano a seguito della caduta di Dilma Rousseff. La firma è quella del giornalista  che per l’internazionale.it ha analizzato la situazione brasiliana.

Gwynne Dyer
Gwynne Dyer 

“Il 6 settembre l’ex presidente brasiliana Dilma Rousseff ha lasciato il palazzo presidenziale di Brasilia e si è imbarcata su un volo diretto a Porto Alegre, la sua città d’adozione. Al suo posto c’è un successore che rischia di essere condannato per reati molto più gravi di quelli che l’hanno costretta a lasciare il potere, e un paese che ha perso il diritto di fare parte dei Brics.

La sigla Bric era stata introdotta nel 2001 da Jim O’Neill della Goldman Sachs per designare un gruppo di paesi a rapida crescita economica che aspiravano al ruolo di potenze globali emergenti: il Brasile, la Russia, l’India e la Cina. La lettera esse era stata aggiunta nel 2010 per indicare … [continua a leggere]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *